L’UNIONE FA LA FORZA

“Cercate di lasciare il mondo un po’migliore di come l’avete trovato”. Così Baden Powell, fondatore del movimento dello scautismo, si rivolgeva ai giovani esploratori di un secolo fa sensibilizzandoli su un problema purtroppo ancora molto attuale: l’inquinamento ambientale.

Ed è con questo spirito che domenica mattina, gli scout del noviziato del Vicenza 11 si sono armati di guanti, sacchi dell’immondizia e tanta buona volontà per ripulire la spiaggia di Sottomarina (VE).

Per oltre un’ora i 12 ragazzi e le loro due animatrci, Margherita e Irene, hanno raccolto i rifiuti abbandonati da turisti distratti e poco responsabili e quelli trasportati dalla corrente del mare sulla battigia marinante.

Tra reti da pesca, infradito, polistirolo ma anche siringhe e bottiglie di vetro, pericolose per i molti bagnanti che d’estate affollano il bagnasciuga, i ragazzi hanno riempito oltre una quindicina di sacchetti pur ripulendo soltanto poche centinaia di metri della riva.

Alcuni passanti hanno aiutato i giovani, approvando l’impegno preso dagli scout e sostenendoli. Altri invece si sono limitati ad osservare scettici, criticando il loro operato affermando che già il giorno dopo sarebbe tornato tutto come prima e che dunque ogni sforzo era inutile.

Da domenica però il litorale di Sottomarina è un po’più pulito e forse gli scout con il loro lavoro di sensibilizzazione, sono riusciti a smuovere le coscienze dei molti che ancora purtroppo stanno a guardare senza rimboccarsi le maniche. È proprio ora il momento di mettersi in gioco in prima persona per migliorare un mondo soffocato ormai dall’inquinamento e del sempre più rapido cambiamento climatico.

Giacomo Candoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *